Quando i soldati praticavano la magia e per questo anche “rubavano i gatti” …

In epoca barocca il problema nel Ponente Ligure non era tanto quello delle streghe, malefiche o masche … ma in merito al ben più esteso fenomeno della magia che si praticava soprattutto per guadagnare a spese dei gonzi o perchè vi si credeva: e stupirà la cosa, perchè quando si parla per esempio di Ventimiglia che era una piazzaforte si trattano i suoi forti e le sue strutture più che questi argomenti … eppure Ventimiglia postazione militare come (non a caso) Triora registrò denunzie e procedimenti avverso alcuni dei tanti militi di stanza giudicati rei di stregoneria…..

E così proprio contro i tanti soldati che per rimpinguare le finanze insegnavano (o così credevano) pratiche di magia alle donne dei luoghi si dovettero pubblicare nei regolamenti militari capitoli contro pratiche di magia …ed alcuni di essi -per dar credito alle proprie vanterie sulle conoscenze magiche, curative o punitive- si valevano di cognizioni apprese da “alchimisti” se non più precisamente di semplici vulnerari cioè medici di guerra appunto di stanza nelle piazzeforti.

Ma c’è di più …. avverso alcuni soldati in merito a furto d’animali vennero emesse queste altre normative….in effetti leggendole stupisce che tra gli animali rubati comparissero anche i gatti ma a prescindere dal fatto che, purtroppo, i gatti venivano rubati anche per mangiarseli come “surrogati” dei conigli la ragione era anche diversa, connessa a quella strana sorte del gatto ora reputato un Dio ora un servitore delle streghe … sì da rientrare (poveraccio) quasi di diritto nella cultura della stregoneria ….

Nella narrativa i gatti son spesso accostati all’occulto ed al misterioso da Poe in poi nonostante l’appassionata difesa che ne fece il gran Petrarca …. e si usavano nei rituali …. poveri gatti invece così utili: ma superstizione ed ignoranza ben si coniugano da sempre.

E comunque non pensiamo solo al nostro ambiente: la “caccia ai gatti” era ancora più terribile in ambiente riformato …

Cose terribili di tempi terribili … ma cose sempre recuperabili (anche per educare contro le false credenze) …. il materiale non manca

da http://www.culturabarocca.com/IMPERIA/pecca1.htm#GATTO

Informazioni su adrianomaini

Da Bordighera (IM), Liguria
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...