Giordano Bruno e la lontana Ventimiglia in Liguria

Angelico Aprosio, il fondatore della “Biblioteca Aprosiana” di Ventimiglia (IM), dedicò a lungo la sua attenzione ai “libri proibiti“.

Nella più estesa accezione inquisitoriale si occupò specificatamente di “libri dannati e maledetti”, tra cui, ma non solo, compaiono quelli di Giordano Bruno.

Il filosofo di Nola é una figura su cui il ventimigliese approfondì la propria conoscenza in virtù della personale amicizia e corrispondenza con Kaspar Schoppe o “Schoppius“, il grande erudito tedesco, che non solo partecipò agli ultimi tragici atti del procedimento avverso il filosofo, ma addirittura fu l’ultima persona vivente ad ascoltare  le parole estremamente significative di Giordano Bruno prima che salisse sul rogo.

da Cultura-Barocca

Informazioni su adrianomaini

Da Bordighera (IM), Liguria
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...