Taggia (IM), Valle Argentina, Chiesa Parrocchiale

tg-parrocchia3hIl santuario della Madonna Miracolosa è un edificio religioso sito in piazza Gastaldi nel centro storico di Taggia, in valle Argentina, in provincia di Imperia.

La chiesa è sede della Parrocchia dei Santi Giacomo e Filippo del vicariato di Levante e Valle Argentina della diocesi di Ventimiglia-San Remo. La basilica è stata elevata al titolo di Santuario Diocesano il 13 giugno del 2010 dal vescovo Alberto Maria Careggio.

Il tempio sorge sul luogo dell’antica chiesa romanica dell’XI secolo, dalla quale diverse opere furono in seguito trasferite nella nuova basilica nel 1675. Al suo interno, corredato dalle quattordici cappelle laterali, sono conservate le reliquie del concittadino San Benedetto Revelli. La fabbrica religiosa di questa CHIESA COLLEGIATA si individua ai limiti dello sviluppo dell’insediamento tardomedievale (piazza Gastaldi) nel punto nevralgico che segna il discriminante tra lo sviluppo medievale del complesso demico e quello barocco. Stando ai documenti superstiti la chiesa fu eretta nel 1675 su ruderi di una priore chiesa medievale dalle dimensioni pressoché analoghe. E’ noto il nome di chi intraprese l’iniziativa (il cardinale tabiese Girolamo Gastaldi), ma gli esperti ritengono di non avere dati sufficienti per suffragare in maniera lineare la paternità del progetto dell’opera seicentesca. Si va comunque sviluppando l’idea che il disegno originario spetti a Giuseppe Arcucci, architetto romano nelle grazie del cardinale Gastaldi, mentre l’ingegnere che materialmente diede corpo al progetto potrebbe essere stato Girolamo Arlotti di Riva Ligure, all’epoca piuttosto operoso nella zona. La facciata della Chiesa, che fa da quinta alla piazzuola, si conchiude per via di un timpano triangolare mentre l’INTERNO della fabbrica si evidenzia con solennità distinguendosi per l’alternanza, lungo le pareti longitudinali, tra cappelle arcuate e cappelle minori provviste di architrave. Sono da ammirare le lunette che si aprono sulla volta a botte dell’edificio e che forniscono alla chiesa barocca un’illuminazione anche sovrabbondante rispetto allo stile che la caratterizza.

Il culto religioso verso la Madonna del Sacro Cuore accrebbe dopo l’11 marzo del 1855 quando, dopo un ottavario di preghiere, la popolazione di Taggia riunita all’interno della Collegiata notò il movimento degli occhi della statua, opera dello scultore locale Salvatore Revelli. Secondo la tradizione religiosa il fatto miracoloso si ripeté altre volte, anche in tempi recenti, tanto che l’allora vescovo di Ventimiglia istruì un regolare processo canonico per accettarne realmente i fatti.

Gli atti processuali furono inviati in Vaticano al pontefice Pio IX, allegando inoltre la richiesta della comunità tabiese per autorizzare l’incoronazione della statua miracolosa: il primo giugno fu letto il decreto con il quale il papa dichiarava l’evento miracoloso e autorizzava l’incoronazione.

Oggi la statua della Madonna del Sacro Cuore, denominata “della Madonna miracolosa”, è conservata nella quarta cappella della navata sinistra della chiesa dei Santi Giacomo e Filippo.

La tradizione attribuisce inoltre alla Madonna Miracolosa la protezione popolare durante la seconda guerra mondiale.

Informazioni su adrianomaini

Da Bordighera (IM), Liguria
Questa voce è stata pubblicata in arte, geografia, storia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...